American Heart Association
Aggiornamenti su Malattie del circolo polmonare
Associazione Silvia Procopio

Gli inibitori farmacologici della pro proteina convertasi subtilisina-kexina di tipo 9 ( PCSK9 ) sono in corso di valutazione in studi clinici per il trattamento delle malattie cardiovascolari. L'ef ...


Ixmyelocel-T è una terapia multicellulare espansa prodotta dal midollo osseo del paziente espandendo in modo selettivo due tipi principali di cellule mononucleate del midollo osseo: cellule staminali ...


Le terapie rigenerative si sono evolute come nuova promettente opzione nel trattamento dell'insufficienza cardiaca post-infarto. Una limitazione importante dell’applicazione intracoronarica di cellu ...


L'attività SERCA2a ( Ca2+ -ATPasi del reticolo sarcoplasmatico / endoplasmatico ) è carente nel cuore scompensato. La correzione di questa anomalia mediante trasferimento genico potrebbe migliorare ...


Studi clinici indicano che la somministrazione intracoronarica di cellule ossee autologhe derivate dal midollo ( BMC ) 1-7 giorni dopo infarto miocardico post-acuto ( AMI ) può migliorare la funzione ...


La scoperta di varianti di codifica a bassa frequenza che influenzano il rischio di malattia coronarica ha facilitato l'identificazione dei bersagli terapeutici. Attraverso la genotipizzazione del ...


La cardiomiopatia ipertrofica è la più frequente patologia cardiovascolare su base ereditaria. La stratificazione del rischio di morte improvvisa rappresenta un passaggio cruciale e importante per ide ...


I pazienti con grave ischemia degli arti non possono beneficiare di interventi terapeutici convenzionali. Studi clinici pionieristici suggeriscono che la terapia con cellule derivate dal midollo oss ...


Una nuova ricerca ha dimostrato che gli effetti di Dalcetrapib sugli esiti aterosclerotici possono essere influenzati da polimorfismi del gene ADCY9. Dalcetrapib, un inibitore della proteina di tra ...


L'efficacia di un intervento chirurgico di bypass nei pazienti con cardiomiopatia ischemica non è facilmente prevedibile; le condizioni cliniche preoperatorie possono essere simili, ma il risultato pu ...


Uno studio di piccole dimensioni ha mostrato che l’iniezione di cellule staminali mesenchimali direttamente nel muscolo cardiaco può produrre alcuni miglioramenti per i pazienti con grave insufficienz ...


La forte associazione dose-dipendente tra antracicline e cardiomiopatia è ulteriormente esacerbata dalla co-presenza di fattori di rischio cardiovascolare ( diabete mellito e ipertensione ). E’ nece ...


Sono stati riportati i risultati completi a 1 anno con analisi dettagliata della risonanza magnetica e determinanti di efficacia dello studio prospettico, randomizzato, controllato CADUCEUS ( CArdiosp ...


La somministrazione intracoronarica di cellule mononucleate autologhe derivate dal midollo osseo ( BM-MNC ) può migliorare il rimodellamento del ventricolo sinistro dopo infarto miocardico acuto. Il m ...


Le cellule derivate dalle cardiosfere ( CDC ) riducono l’area cicatriziale dopo infarto del miocardio, aumentano la porzione di miocardio disponibile e sollecitano la funzione cardiaca in modelli prec ...