Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Malattia coronarica: analisi di associazione su tutto il genoma


Le moderne piattaforme di genotipizzazione consentono una ricerca sistematica di componenti ereditarie per malattie complesse. In uno studio internazionale è stata condotta un’analisi congiunta di due studi di associazione su tutto il genoma della malattia coronarica.

Inizialmente sono stati identificati i loci cromosomici risultati fortemente associati con la malattia coronarica nello studio del Wellcome Trust Case Control Consortium ( WTCCC ), che ha coinvolto 1.926 soggetti con malattia e 2.938 controlli, e sono state cercate le repliche nello studio German MI [ Myocardial Infarction ] Family, che ha coinvolto 875 soggetti malati e 1.644 controlli.

I dati relativi ad altri polimorfismi a singolo nucleotide ( SNP ) identificati come significativamente associati alla malattia coronarica in uno dei due studi ( P
Lo stesso locus cromosomico, sulle migliaia di loci studiati, ha mostrato la più forte associazione con la malattia coronarica in entrambi gli studi presi in considerazione ( studio WTCCC e studio tedesco ): il cromosoma 9p21.3 ( SNP, rs1333049 ) ( P=1,80x10–14 and P=3,40x10–6, rispettivamente ).

In generale, lo studio WTCCC ha evidenziato 9 loci fortemente associati con la malattia coronarica ( P
Oltre al cromosoma 9p21.3 due di questi loci sono stati evidenziati anche nello studio tedesco ( P aggiustato < 0,05 ): il cromosoma 6q25.1 ( rs6922269 ) e il cromosoma 2q36.3 ( rs2943634 ).

L’analisi combinata dei due studi ha permesso l’identificazione di altri 4 loci significativamente associati alla malattia coronarica ( P
Sono stati identificati diversi loci genetici che, individualmente o in combinazione, influenzano in maniera significativa il rischio di sviluppare malattia coronarica. ( Xagena2007 )

Samani NJ et al, N Engl J Med 2007; 357: 443-453



Cardio2007



Indietro